I bilanci di metà anno: sei mesi di letture libresche edizione 2019

Come da tradizione, sempre che su questo blog esista qualcosa che può essere definito tale, arriva il bilancio di metà anno delle letture. Questa volta non mi va di fare un confronto con gli anni passati, anche perché sta andando molto peggio (specie da punto di vista quantitativo). Dico solo che, per quanto riguarda la sfida di lettura di Goodreads sono a poco più di metà strada per raggiungere l’obiettivo.
Non ho una straordinaria voglia di leggere, o meglio non riesco a trovare la voglia di mettermi a leggere perché quando riesco leggo proprio tanto (anche un’intera serata). Forse ve ne ho già parlato, forse no ma ho deciso di prenderla con calma. Leggere non è un obbligo morale, non è un lavoro ma un piacere quindi lo faccio quando e come mi va.

Come gli scorsi anni però ho deciso di parlare del meglio e del “peggio”, dividendolo per categorie. L’ispirazione è chiaramente quella del Mid Year Freak Out Book Tag ma non avrei una risposta per tutte le domande e non ho più l’età per le book crush (bugiarda, lo sappiamo tutti che sei una fangirl all’ultimo stadio anche se da queste parti ti dai un tono) quindi ci teniamo la versione riveduta e corretta. Buona lettura!

bilanci

Continua a leggere…

I bilanci di metà anno: sei mesi di letture libresche edizione 2018

Incredibilmente abbiamo appena passato la prima metà del 2018 e quindi, come lo scorso anno, è tempo di fare una sorta di bilancio di metà anno delle letture. Facendo il confronto con lo scorso anno ho letto leggermente di meno, 31 libri quest’anno contro i 34 dell’anno scorso ma ho letto più fumetti (che non sono argomento di questo post) ma, a parziale e assolutamente non richiesta giustificazione ci sono stati interi periodi (come per esempio i primi 15 giorni di giugno) in cui non ho letto assolutamente nulla perché molto impegnata o troppo stanca, sono comunque in perfetta media per superare agevolmente quota 60 libri a fine anno (quota più o meno raggiunta negli scorsi anni).
Riguardo la sfida di lettura di Goodreads mi mancano 10 letture per raggiungere il mio obiettivo di 50, ma lì conto anche alcuni dei fumetti che leggo.

Come lo scorso anno ho deciso quindi ho deciso di parlare del meglio e del “peggio”, dividendo per categorie. L’ispirazione è chiaramente quella del Mid Year Freak Out Book Tag ma non avrei una risposta per tutte le domande e non ho più l’età per le book crush, quindi ci teniamo la versione riveduta e corretta. Buona lettura!

bilanci

Continua a leggere…

I bilanci di metà anno: sei mesi di letture libresche.

Metà del 2017 è volata via e mi sto ancora chiedendo dove sia andata a finire, poi in realtà mi giro e vedo benissimo in che modo sono passati gli ultimi sei mesi (in effetti poteva andare peggio).
Ho pensato quindi di fare un piccolo bilancio di metà anno delle mie letture, di cui sto tenendo il conto grazie a un bellissimo reading journal che mi è stato regalato lo scorso Natale e alla sfida di lettura di Goodreads. Nella sfida di lettura su Goodreads tengo il conto di qualsiasi libro o fumetto io stia leggendo (e infatti l’ho praticamente quasi “vinta”), il reading journal è, invece, dedicato in maniera esclusiva ai libri e oggi voglio parlare solo di questi ultimi.

Dal primo gennaio al 30 giugno ho letto 34 libri tra italiano e inglese, la maggior parte in formato cartaceo, alcuni bellissimi e altri che definirli cocenti delusioni è far loro un complimento. Ho deciso quindi, prendendo spunto qua e là sul web, di parlare del meglio e del peggio dividendo il tutto in “categorie”. Senza ulteriore indugio, iniziamo.

Continua a leggere…