Cinque libri che avrei voluto leggere nel 2018 #5coseche

Buon venerdì. Anche nel 2019 torna l’appuntamento con la rubrica del venerdì 5 cose che* anche se, metto le mani avanti sin da ora, non quanto riuscirò a essere puntuale/ rispondere a tutti gli argomenti.
Ci tenevo comunque a partecipare al primo appuntamento dell’anno che serve anche a fare un po’ i conti con le mie fantasiose TBR mentali che, per un motivo o per l’altro, non ho chiaramente rispettato.
Senza ulteriore indugio vediamo quindi quali sono i cinque libri che avrei voluto leggere lo scorso anno e che, invece, non ho letto (in realtà forse in questa categoria rientrano più di cinque libri ma è meglio restringere il campo).

Continua a leggere…

Letture di agosto 2018.

Ad agosto ho letto poco. O meglio, ho letto pochi libri solamente tre (in compenso ho letto dei gran bei fumetti).Quindi questa volta cercherò di fare in fretta, anche perché del libro che mi è piaciuto tanto ho già parlato (trovate la recensione qua, se vogliamo chiamarla recensione) e non ho voglia di sprecare fiumi di parole per il libro che ha ucciso il mio entusiasmo per venti giorni buoni.

Continua a leggere…

Letture di giugno 2018.

Se qualcuno tra voi ha letto il post dei preferiti già saprà che ho letto veramente poco a giugno. Il post sarà quindi breve e (spero) indolore. Rispetto allo scorso anno sono indietro di un libro ma nel 2017  i mesi in cui ho letto veramente poco sono arrivati tutti nella seconda metà dell’anno (il disastroso agosto 2017), quindi spero di riuscire a mantenere un buon ritmo di lettura ma, soprattutto, di leggere bei libri. Per ora, mi accontento di dirvi due cose sulle letture del mese appena passato.

giugno

Continua a leggere…

Letture di febbraio 2018.

Con qualche giorno di ritardo eccoci di nuovo qua a parlare delle letture del mese appena passato. A febbraio, nonostante il mese più breve ho letto ben sei libri e per una volta dopo tanto tempo ho letto solo in italiano. In generale è stato un buon mese di letture, andato in maniera completamente diversa rispetto a quanto avessi programmato (e mi ricordo ancora una volta quanto sia un bene che io non faccia TBR pubbliche, perché le disattendo in maniera sistematica) ma che mi ha portato delle letture che fanno riflettere. Lasciamo quindi perdere le introduzioni e vediamo cosa ho letto a febbraio.

febbraio

 

Continua a leggere…