New Year Book Tag 2019

Gennaio era partito con le più rosee aspettative, post pubblicati con una certa regolarità e tutte le buone intenzioni del mondo.
Ogni tanto però la vita decide di mettersi di traverso e ostacolare i propri progetti e il blog è il primo a pagarne le conseguenze.
Stasera riesco a sedermi davanti al pc e rispondere alle domande di questo book tag che è una sorta di bilancio/buoni propositi per il nuovo anno (anche se è già passato praticamente un mese e forse sono un po’ in ritardo) e che ho trovato sul blog whatroreadnext.

Continua a leggere…

Hello October – Book tag

A questo punto tutti si aspetterebbero il wrap up del mese di settembre ma dovranno attendere un po’, non è un gran periodo ma non voglio tediarvi con racconti che francamente non interessano a nessuno. Non voglio però lasciare il blog più “abbandonato” di quanto non lo sia già quindi ho deciso di fare un book tag, anche se volevo ridurli sempre più. Comunque bando alle ciance e rispondiamo alle domande.

Continua a leggere…

Reader Problems Book Tag

Bentornati su questi lidi o miei lettori! Avevo detto a più riprese che questa estate il blog non sarebbe andato in vacanza ma alla fine ho avuto bisogno di una decina di giorni di pausa, un po’ per riorganizzare le idee, un po’ perché ho ripreso a leggere ieri sera dopo praticamente venti giorni, un po’ perché non avevo la minima idea di cosa scrivere (e avevo poca voglia di stare al pc).
Il rientro sarà comunque soft e niente è più soft di un book tag. Oggi vi parlo dei problemi che “dilaniano” la vita di ogni lettore, quei dubbi che il resto della popolazione mondiale bolla come inutili ma che, ai nostri occhi, sono di primaria importanza.

guiltyreader

 

Continua a leggere…

Libri, libri e ancora libri.

Stamattina pensavo che post posso scrivere sul mio blog? E poi mi sono ricordata, come fulminata tra una telefonata e l’altra, che Serena Lavezzi del blog Penne d’Oriente mi aveva taggata per una super dettagliata “intervista librosa” ma allo stesso tempo breve e scattante. Quindi oggi leggete questo (con alla fine un piccolo aggiornamento per capire cosa succede da queste parti, perché fossi “scomparsa” e su come si evolveranno le cose).

librilibri

Continua a leggere…

I love Spring Book Tag

Causa precessione degli equinozi, oggi 20 marzo 2018 è ufficialmente iniziata la primavera e dalle mie parti l’abbiamo accolta con una bella giornata di pioggia, vento e temperature che ben poco hanno di primaverile. Ho pensato quindi di fare un book tag per festeggiarla (in realtà avevo pensato a un altro post ma sono un po’ in crisi, magari ne parliamo a fine tag). Come al solito, non sono stata taggata da nessuno ma l’ho trovato girovagando per il web (ovvero cercando sui motori di ricerca Book Tag Spring), voi però consideratevi tutti taggati se avete piacere a rispondere. Spulciando in giro ho trovato questo tag assegnato a MySecretBookClub ma non ho trovato nessun link a riguardo, quindi chiedo scusa a chi lo ha ideato non è mia intenzione prendermi meriti che non sono miei.
Bando alle ciance e iniziamo a rispondere!

spring

Continua a leggere…

The Classics Book Tag

Oggi Book Tag perché sono stata molto impegnata (e lo sono ancora, che idea geniale il PF24…), mezzo ammalata (che idea geniale farsi fare l’antitetanica in un periodo di forte stress e non aspettarsi la febbre e il braccio fortemente dolorante) e per preparare una nuova inutile riflessione (qui trovate la prima) serve più tempo e attenzione.
Questa volta parliamo di classici, gioia e dolore. Libri amati alla follia o detestati, spesso portatori di memorie scolastiche non troppo felici. Io li adoro e sono ben felice di dedicar loro un post!

classics

Continua a leggere…

New Year’s Resolution Book Tag

Buon anno a tutti voi lettori che passate qui sul mio blog. Prima del post sulle migliori letture dello scorso anno vi porto un qualcosa di più leggero ma che potrà funzionare come una sorta di linea guida per le lettura del 2018.
Permettetemi però di ringraziarvi per il 2017. È grazie a voi se questo piccolo blog è cresciuto tanto lo scorso anno, alle vostre visite, like e commenti. Spero mi facciate compagnia anche in questo anno nuovo.
E ora bando alle ciance e passiamo al New Year’s Resolution Book Tag che ho trovato sul blog di perfaaddictedwithbook.

Continua a leggere…

Tome Topple Readathon – Autunno 2017

I libri grandi, i cosiddetti “tomoni”, solitamente spaventano i lettori. Il timore solitamente è dato dalla mole, 500 o più pagine rievocano nella memoria ricordi di esami universitari tremendi, le ore di lettura scolastica di libri di cui poco ci interessava (e che magari, fuori dal contesto scolastico si scoprono bellissimi) o anche l’impossibilità di portare con sé degli oggetti pesantissimi e che non ci stanno in borse e zaini. Certo ora esistono i supporti elettronici che rendono il tutto più snello ma non tutti riescono a leggere da lettori e-book/tablet/smartphone e comunque un libro non diventa più corto nel passaggio a carta a file.
Io non ho una grandissima paura dei libri grandi però mi rendo conto che in alcuni momenti i libri brevi mi ispirano molto di più, specie se mi sposto con i mezzo e porto con me i libri fisici. A darmi la spinta ad affrontare questi tomi ci pensa una maratona di lettura che ho trovato su booktube (il magico mondo dei canali Youtube dedicati ai libri), precisamente sul canale Thoughts on Tomes, che si concentra sulla lettura di libri e/o fumetti con più di 500 pagine nell’arco di 15 giorni.


Continua a leggere…