Struggles

In questo periodo fatico a leggere.
Mettere queste parole nero su bianco rende il tutto più reale. Una parte di me si giustifica dicendo che è stanca, che ha molti impegni; l’altra sostiene che se volessi veramente leggere il tempo lo troverei. Probabilmente la verità sta nel mezzo.
Il “problema” più grande è che se fatico a leggere non so proprio di cosa parlare qui perché, a una certa, le mie inutili riflessioni sono veramente inutili e dei post che sembrano semplici e banali, come i book tag, diventano per me uno sforzo enorme per non ripetere sempre le stesse risposte, per cercare di far conoscere libri che a me piacciono e magari si scostano da quelli di cui si parla di più.
A volte mi sento intrappolata in questo schema, altre volte me la prendo con me stessa perché mi sento incapace di mantenere un ritmo come tutti gli altri, mi faccio prendere da un “complesso di inferiorità” del blogger assolutamente inutile.
Non sono qui a cercare facili complimenti e pacche sulle spalle, volevo solo cercare di spiegare, come al solito in maniera confusa perché qui i post latitano. Ora la scusa è che non riesco a leggere, prima un’altra, poi un’altra ancora. Mi spiace tanto, e non per la “fama” o per avere collaborazioni ecc., bensì perché mi pare di mancare a qualcosa che so potrei fare, perché mi fa sentire incapace di gestire il mio tempo.

Passerà. Almeno lo spero. E spero di tornare presto a parlarvi di libri.
A presto e buone letture!

5 pensieri su “Struggles

  1. Passerà, vedrai. Visto che non vuoi pacche sulle spalle, ti butto lì due consigli (sentiti libera di ignorarli, perché a dare consigli siamo bravi tutti. A capire gli altri e a trovare vere soluzioni sono capaci in meno :P): 1) i racconti brevi, ma buoni, sono un’ottima soluzione in tempi di “struggles” letterarie 2) per darsi un ritmo, bisogna approfittare dei periodi buoni per fare “scorta di articoli” come le formichine.

    • Grazie per i consigli. Purtroppo i racconti brevi mi lasciano spesso e volentieri l’amaro in bocca e io ci provo anche a programmare ma la mia difficoltà nascono, in periodi di buona, durante la fase: non sono mai soddisfatta di cosa scrivo e di come lo scrivo e spesso i post finiscono dritti nel cestino dei post abortiti. Sono un caso disperato XD

  2. Anche a me sorprende come facciano certi blogger a stare dietro a libri, film, serie tv… Anche ipotizzando che non abbiano una vita sociale e che il loro lavoro abbia orari molto comodi, in certi casi è comunque difficile capire come ci riescano!
    Per i comuni mortali non resta che prendersela comoda con i propri ritmi e i propri momenti di voglia o meno di leggere e scrivere.
    Capisco l’insoddisfazione, ma non è una “gara” e a volte è meglio scrivere poco che pubblicare in continuazione articoli mediocri.
    Tutto ciò è, ovviamente, un parere mio.

    • So benissimo che non è una gara, non riesco neanche a concepirla come tale. Completamente diverso il discorso sulla mediocrità, sono convinta di essere poco prolifica e poco brillante. XD

      • Ho usato “gara” come metafora. Diciamo che se ti senti poco performante è senza dubbio un buon sprone per fare di meglio e superare te stessa; però non sempre di riesce a fare quanto si vorrebbe, ma bisogna cercare di non prendersela troppo a cuore, nessuno ci corre dietro. Chiaramente a volte si è dei giudici di se stessi molto severi, ma chissà che non ci si rifaccia in futuro. Intanto seguirò con interesse quel poco o molto che posterai, poi chissà cosa ci riserva il futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.