Hello October – Book tag

A questo punto tutti si aspetterebbero il wrap up del mese di settembre ma dovranno attendere un po’, non è un gran periodo ma non voglio tediarvi con racconti che francamente non interessano a nessuno. Non voglio però lasciare il blog più “abbandonato” di quanto non lo sia già quindi ho deciso di fare un book tag, anche se volevo ridurli sempre più. Comunque bando alle ciance e rispondiamo alle domande.

  1. Goodbye Summer. La lettura estiva preferita
    La lettura preferita della scorsa estate è senza dubbio Spinning Silver di Naomi Novik. Se girate per il blog trovate qualcosa riguardo (specie nelle letture di luglio e nel post riepilogativo sulla mia TBR estiva) questo retelling al femminile della fiaba di Tremontino. Ora dovrebbe venire la parte in cui dico che spero venga pubblicato in italiano così tutti possono leggerlo ma non ce la faccio, per vedere un lavoro come quello fatto su Uprooted (Cuore Oscuro qui da noi) meglio non vederlo proprio in italiano.


  2. Hello October: un libro che ho intenzione di leggere questo mese
    Non ho pensato a una TBR per questo mese di ottobre, in realtà non ho tantissima voglia di leggere, però vorrei leggere La mia cosa preferita sono i mostri di Emil Ferris, fumetto fresco vincitore del Gran Guinigi come miglior graphic novel.


  3. Si torna a scuola: un titolo che ho iniziato più volte e non riesco mai a concludere
    Risposta banale: Cime Tempestose di Emily Brontë, che ho anche deciso di non iniziare più per un lungo, lungo, lunghissimo periodo.


  4. Arriva l’autunno: una copertina che ricorda i colori autunnali
    Sia la cover originale che quella italiana di Autunno di Ali Smith. (libro che devo ancora recuperare e leggere, shame on me, la cover inglese la potete vedere qua).


  5. Iniziano a cadere le foglie: una lettura osannata da tutti ma che a te non è piaciuta
    A me non è piaciuto per niente Il principe crudele di Holly Black, linciatemi pure. D’altra parte ho L’uccello che girava le viti del mondo fermo a pagina 461 (sono andata a controllare) da tre anni e non credo lo concluderò perché penso che Murakami sia più preso dall’impegnarsi immensamente a farsi piacere, a farci vedere quanto sia bravo più che a scrivere qualcosa di veramente piacevole o meglio diverso dagli altri suoi romanzi. Ok ciao, uccidetemi pure sono pronta.


  6. Riparte la solita routine quotidiana: quali sono le abitudini che metti in atto prima di iniziare a leggere
    Non ho alcuna abitudine particolare per quanto riguarda la lettura. Se leggo di pomeriggio magari mi preparo una tazza di tè, se leggo in autunno o inverno metto un plaid sulle gambe, ma non seguo alcuna routine. L’unica cosa che cerco di fare è non addormentarmi col libro in mano ma solo perché odio rovinare i libri.


  7. L’uva è il frutto del mese: una serie che hai divorato, chicco dopo chicco, un libro dietro l’altro
    Ricordo male io o è settembre il mese dell’uva? Magari mi sbaglio ma vi prego qualcuno mi levi questo dubbio. Dubbi frutticoli a parte, tendo a centellinare le letture dei libri che fanno parte di saghe, specie se in corso, di modo da non dover attendere per anni la nuova uscita. Quest’anno però in tre mesi ho letto i tre libri della serie di An Ember in the Ashes di Sabaa Tahir (credo che in italiano sia il dominio del fuoco o qualcosa del genere) e quindi mi trovo ad attendere un tempo indeterminato per il finale. Ed ecco perché avrei dovuto leggere un libro ogni quattro mesi.


  8. Il freddo è dietro le porte: una lettura che reputi adatta al periodo e che senti di consigliare
    Mi sento di consigliarvi il libro che vi ispira di più al momento. Se vi fate influenzare dal clima o dal periodo dell’anno leggete qualcosa di collegato, altrimenti andate controcorrente. Il consiglio è di scegliere le vostre letture in base ai vostri gusti, fidatevi del vostro istinto: se vi dice che è il momento di leggere un libro ambientato in pieno inverno quando fuori ci sono 40 gradi fatelo.


  9. Un nuovo vento arriva e volta le pagine: il libro più scorrevole che abbia mai letto
    Posso direi che non ne ho la minima idea, cioè non faccio classifiche sulla scorrevolezza delle mie letture. Una lettura particolarmente scorrevole è il già citato An Ember in the Ashes o uno degli ultimi libri che ho letto, l’esilarante Breve storia dell’ubriachezza di Mark Forsyth (di questo ve ne parlerò nel wrap up che uscirà prima o poi).


  10. Gli uccelli migrano: Un titolo che appena uscito è subito scomparso dagli scaffali
    Considerato che nelle librerie che frequento spesso non arrivano i titoli che mi interessano direi che, per questa volta, mi avvalgo della facoltà di non rispondere.


     

Bene, anche questa volta ho risposto a tutte le domande (più o meno). Consideratevi tutti taggati o, se preferite, rispondete nei commenti!
A presto e buone letture!

PS: Mi sono resa conto che il sito che usavo per caricare le immagini sta soffrendo di problemi esistenziali, dice che è stato bannato e non può pubblicare immagini. Quindi vi chiedo scusa per l’inconveniente che spero piccola possa risolvere da solo altrimenti, con lentezza perché da queste parti di corsa non si è mai fatto nulla, provvederò a cancellare/sostituire le immagini (sempre che le abbia ancora perché nel frattempo ho anche formattato il pc).

2 pensieri su “Hello October – Book tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.