My Award Book Tag 2018

Fine mese da queste parti è solitamente tempo di tag, questa volta non si tratta di un vero e proprio booktag ma, cosa che capita raramente, sono stata taggata quindi rispondo con piacere.
Ringrazio quindi Chris Morand del blog BiblioteFantasy e senza ulteriori indugi mi accingo a rispondere alle sue domande:

  1. Qual è il libro che, recentemente, ti ha fatto emozionare di più?
    Credo Circe di Madeline Miller. Non sono una persona che piange spesso nel leggere ma con questo romanzo ci sono andata veramente vicina. Ancora una volta rinnovo il mio (vano) appello affinché venga presto tradotto in italiano perché ritengo sia un libro estremamente meritevole.
  2. Un alieno ti chiede di accompagnarlo nei suoi viaggi per tutto l’Universo: accetti o lasci perdere?
    So che il finale del viaggio non sarà tra i più felici (tra le varie possibilità c’è la morte, il dimenticarmi tutto, il finire intrappolata in una dimensione parallela) ma chinee, si parte. Specie se l’astronave è anche una macchina del tempo “bigger on the inside”.
  3. Un film che ti fa ridere ogni volta che lo riguardi?
    A me fa ridere tantissimo Giù al Nord, il film francese che ha ispirato il fortunatissimo Benvenuti al Sud. Lo trovo estremamente divertente, non saprei neanche spiegare perché. (Anche la storpiatura della parola cose con cosce, veramente neuroni dispersi).
  4. Qual è il posto più lontano da casa in cui sei mai stato/a?
    Non sono mai stata lontanissimo da casa, forse a contare i chilometri di distanza la risposta è Parigi, comunque non mi sono mai allontanata dall’Europa.
  5. C’è un autore o autrice che non leggeresti neanche sotto tortura?
    Ahahahha… Emily Brontë???. Io ci ho provato in tutti i modi a leggerlo, mi sono metaforicamente torturata per proseguire la lettura di Cime Tempestose ma non c’è niente da fare. Quel libro mi respinge, la colpa è tutta mia. Questa però è la mia risposta sincera, assalitemi pure fan del libro, me lo merito.
  6. Hai mai scovato un nome in un libro o film che ti ha fatto pensare di darlo a un tuo ipotetico figlio o ipotetica figlia?
    Quando ero bambina ero convintissima che avrei chiamato mia figlia Prisca come la protagonista di Ascolta il mio cuore. L’avevo pure detto in casa e non si erano mostrati particolarmente entusiasti. Da adulta non mi è mai capitato, un nome è faccenda troppo importante e va ponderata a lungo. E poi si sceglie in due.
  7. C’è mai stato un libro o film che ti ha fatto venir voglia di imparare un nuovo lavoro?
    Questo capita continuamente. Ogni volta che in un libro ci sono giornalisti io penso che avrei tanto voluto farlo. Ma oramai è troppo tardi. Non posso inventarmi giornalista o scrittrice, mi manca la preparazione di base.
    Riuscissi a trovare un lavoro per cui ho sufficiente preparazione è invece un tasto che non è il caso di toccare su questo blog (e che invece ho appena fatto).
  8. Ricevere la lettera di ammissione a Hogwarts o ridare vita al regno di Fantasia esprimendo i propri desideri: quale opzione scegli?
    Unpopular answer, scelgo la seconda. Sono una bambina degli anni ’80 io. La Storia Infinita ha segnato la mia infanzia (e i miei incubi con Falkor/Fukur che mi faceva una paura allucinante).
  9. Da bambino/a hai mai preso una cotta per un personaggio di fantasia?
    Devo fare l’elenco? Questo post diventa poi infinito, lunghissimo. A partire da André Grandier (che brutta fine) l’elenco è sterminato. Crescendo questa mania mi è passata (forse).
  10. Se potessi vivere su un pianeta in cui non c’è violenza, ma non esiste neanche il cioccolato, accetteresti? (Domanda sadica, lo so! ^_^ ).
    Mi spiace. Al cioccolato io non so rinunciare. Si può comunque mangiare cioccolato e cercare di eliminare la violenza dal pianeta. Dopotutto il cioccolato aumenta il livello di endorfine nell’organismo e quando siamo felici siamo meno propensi a essere violenti.

Ora vi lascio io 10 domande a cui rispondere, e consideratevi tutti taggati quindi, se volete, potete rispondere direttamente qui sotto nei commenti.

  1. Preferite la menta o la liquirizia?
  2. Qual è il libro preferito della vostra infanzia?
  3. Avete mai iniziato a imparare una nuova cosa grazie a un libro che avete letto o un film che avete visto?
  4. Siete costretti a leggere uno dei libri che meno vi piace per salvare la vita alle persone che amate di più. Quale scegliete e perché?
  5. Qual è il viaggio/vacanza/gita scolastica che ricordate con più piacere?
  6. Siete mai stati a una fiera del fumetto/fiera settoriale?
  7. Qual è la vostra stagione preferita?
  8. In riferimento alla domanda precedente, siete persone che leggono i libri in base alle stagioni, oppure vi fate ispirare al momento?
  9. Avete il potere di cambiare il finale di un solo film o libro o serie. Quale scegliete e perché?
  10. Come avete scoperto il mio blog?

Ecco qua. Spero rispondiate. Ah, piccolo avviso prima di congedarmi: anche se c’è stato un rallentamento nella pubblicazione (dovuto più che altro agli impegni che sembrano non diminuire nonostante tutti vadano in ferie) il blog non va in vacanza. Se ne avrete il piacere, troverete i miei post ad attendervi anche per tutto il mese di agosto.

A presto e buone letture!

13 pensieri su “My Award Book Tag 2018

  1. Sarà impopolare, ma sull’ultima concordo in pieno! 😉
    Per quanto riguarda diventare giornalisti, la vedo dura anche se, in teoria, non è richiesta una laurea specialistica. Per diventare scrittori, invece, sono convinta che non ci sia un’età: bastano impegno, voglia di imparare e tanta fortuna (questa, ormai, ci vuole anche per trovare un lavoro “normale”. Quindi, sperare per sperare…).

  2. 1. Preferite la menta o la liquirizia? Non mi piace nessuna delle due, ma forse liquirizia.
    2. Qual è il libro preferito della vostra infanzia? Il verme, questo sconosciuto. Ma anche Il piccolo principe, però lo reputo il libro della vita in generale.
    3. Avete mai iniziato a imparare una nuova cosa grazie a un libro che avete letto o un film che avete visto? Potrebbe essere, ma non ricordo.
    4. Siete costretti a leggere uno dei libri che meno vi piace per salvare la vita alle persone che amate di più. Quale scegliete e perché? Se devo salvare delle vite leggo anche degli urban fantasy per young adults,che credo mi farebbero davvero schifo; ma se parliamo di libri che ho già letto, e quindi so come sono per me, ho trovato orrendo La coscienza di Zeno. Lo scelgo perché voglio rispondere onestamente. 😁
    5. Qual è il viaggio/vacanza/gita scolastica che ricordate con più piacere? Probabilmente Sud-ovest degli USA… Ma per altre ragioni, direi il weekend al Lago di Garda di quest’anno.
    6. Siete mai stati a una fiera del fumetto/fiera settoriale? Sì, varie.
    7. Qual è la vostra stagione preferita? Estate senza alcun dubbio.
    8. In riferimento alla domanda precedente, siete persone che leggono i libri in base alle stagioni, oppure vi fate ispirare al momento? Non mi faccio influenzare dalle stagioni.
    9. Avete il potere di cambiare il finale di un solo film o libro o serie. Quale scegliete e perché? Nessuno, direi. Rispetto la scelta dell’autore.
    10. Come avete scoperto il mio blog? Probabilmente ho visto dei tuoi commenti su un qualche altro blog… non ricordo. 🙄
    Ecco le mie non troppo esaustive risposte.

  3. Rispondo qui ad alcune delle tue domande 🙂
    2) Amavo Geronimo Stilton (lo so, che vergogna)
    3) Ho iniziato a studiare l’inglese seriamente quando mi sono appassionata a Horatio Hornblower.
    5) Londra nell’estate dei miei diciotto anni.
    7) Inizio autunno o inizio primavera. Insomma, quando non fa né troppo caldo né troppo freddo e si può passeggiare all’aria aperta.
    8) Leggo alcuni “libri stagionali”, ma spesso mi lascio prendere dall’ispirazione del momento.
    9) La Trilogia di Bartimaeus perché il finale è da #maiunagioia

  4. Ciao!
    Per comodità, rispondo qui alle tue domande:

    – Preferite la menta o la liquirizia?
    Fino a poco tempo fa, avrei risposto liquirizia, ma ultimamente sto riscoprendo la menta e non mi dispiace affatto…

    – Qual è il libro preferito della vostra infanzia?
    Uno dei primi libri che che mi è stato regalato è un’edizione a colori de “Il libro della giungla”, e ammetto di essergli ancora molto affezionata.

    – Avete mai iniziato a imparare una nuova cosa grazie a un libro che avete letto o un film che avete visto?
    Libri e film sono sempre stati spunti per approfondire qualche argomento, soprattutto quando ero più piccola. Vale il cercare approfondimenti sul tema “Cibernetica” a causa di un tizio che “mangiava libri di cibernetica, insalate di matematica”?

    – Siete costretti a leggere uno dei libri che meno vi piace per salvare la vita alle persone che amate di più. Quale scegliete e perché?
    Mah, potrei prendere un libro di Fabio Volo, sperando che sia più breve di uno di Moccia. Al massimo, se proprio devo farmi del male, ci sono sempre le infami “50 sfumature”…

    – Qual è il viaggio/vacanza/gita scolastica che ricordate con più piacere?
    Tokyo (ovviamente) nel 2013. Spero di poter tornare prima o poi.

    – Siete mai stati a una fiera del fumetto/fiera settoriale?
    Certo! Un paio di Romics, poi alcune alcune fiere a Milano e Lucca per 4 anni di fila. Dal 2015-2016, però, più nulla. Aspetto che il mio Baby R. sia un po’ più grande per tornare con lui. Vorrei provare anche la Fiera del Libro di Torino.

    – Qual è la vostra stagione preferita?
    L’ormai estinta “mezza stagione”. Comunque, meglio il freddo (ci si può sempre coprire e rimanere in casa) di un caldo soffocante.

    – In riferimento alla domanda precedente, siete persone che leggono i libri in base alle stagioni, oppure vi fate ispirare al momento?
    No, nessuna lettura “stagionale”, anche se in effetti in estate è più facile darsi a letture poco impegnative. In generale, comunque, mi butto su quello che capita a tiro.

    – Avete il potere di cambiare il finale di un solo film o libro o serie. Quale scegliete e perché?
    Mah, più che il finale, ci sono serie o fumetti di cui cambierei quello che sta nel mezzo, ossia quanto aggiunto solo per allungare il brodo e che ha decisamente inficiato la qualità complessiva del prodotto (vedi X-files, Code Geass, Naruto, e mi fermo a tre esempi del tutto casuali). Se poi penso ai fiumi di lacrime versate, avrei sicuramente voluto un impossibile happy ending per “Una tomba per le lucciole”.

    – Come avete scoperto il mio blog?
    Grazie all’impareggiabile Yue Lung!

    Grazie per il book tag e a presto!

  5. 1)Preferite la menta o la liquirizia?

    Menta, pur non amandola. E’ che la liquirizia la detesto 😛

    2)Qual è il libro preferito della vostra infanzia?

    Piccole Donne e la saga di Nina, a bambina della Sesta Luna ❤

    3)Avete mai iniziato a imparare una nuova cosa grazie a un libro che avete letto o un film che avete visto?

    Mmm mi è successo più con i manga, direi. Se non fosse stato per Ai Yazawa probabilmente mai e poi mai avrei avuto alcun interesse per la moda, giusto per dirne una.
    Ma di esempi ne avrei a pacchi, dalla questione femminile, ai movimenti come Black Lives Matter, la storia cilena, la vita nella società russa di fine '800 o nell'Inghilterra vittoriana (Emma *cough cough*) e davvero chi più ne ha più ne metta.

    Il caso più eclatante, però, direi sia stato l'imparare a riordinare grazie a Marie Kondo ahahahahahahah

    4)Siete costretti a leggere uno dei libri che meno vi piace per salvare la vita alle persone che amate di più. Quale scegliete e perché?

    D'istinto, ti direi il Giovane Holden.
    Non mi piace perché tra me e Holden è stato odio a prima lettura, ma lo ritengo un libro meritevole (in genere i libri veramente brutti brutti, non lasciano traccia nella mia memoria, al mio cervello non va di sprecare spazio per ricordarli)

    5)Qual è il viaggio/vacanza/gita scolastica che ricordate con più piacere?

    Quella in una masseria di Cassano delle Murge in terza elementare, a mani basse.
    Adoravo le mie maestre, i miei compagni di classe, lo stare in mezzo a natura e animali (amore, quest'ultimo, che perdura inalterato anche adesso)
    Ricordo impastammo il pane, organizzammo una sorta di caccia al tesoro, imparammo a costruire un giocattolo con materiale riciclato (probabilmente alcuni ricordi si confondono con la gita della quarta elementare in realtà ahahahaah), imparammo tante cose sulla flora e fauna locale.

    Durante il pranzo mi sentii anche male, vomitai l'anima e,per consolarmi, mi fecero non solo andare a cavallo, come tutti i miei compagni, ma anche guidare i cavalli stessi mentre gli altri ci salivano sopra ❤ un'esperienza bellissima!

    6)Siete mai stati a una fiera del fumetto/fiera settoriale?
    Lucca Comics and games ❤ ❤ ❤ ❤

    7)Qual è la vostra stagione preferita?
    L'autunno.
    Amo i paesaggi autunnali al tramonto, le foglie che cadono, le zucche, Halloween non mi dispiace e poi ottobre è il mio mese preferito.
    Non so, considero l'autunno il lunedì dell'anno, quello in cui si riprendono impegni e responsabilità,
    (sì, il lunedì è il mio giorno prediletto, linciatemi pure), il mese dei buoni propositi, quello in cui si rivedono le persone perse di vista l'estate, quello delle novità.

    Non so, forse parlo così perché mi piace ciò che faccio e perché odio profondamente non avere nulla da fare troppo a lungo.
    Autunno tutta la vita.

    8)In riferimento alla domanda precedente, siete persone che leggono i libri in base alle stagioni, oppure vi fate ispirare al momento?

    L'altro giorno in libreria ho sfogliato un libro dall'atmosfera decisamente natalizia, quindi direi la seconda.

    9)Avete il potere di cambiare il finale di un solo film o libro o serie. Quale scegliete e perché?
    Una stella cadente in pieno giorno perché tifavo per l'altro protagonista maschile.
    Capisco la scelta di Suzume, è logica, ben giustificata e narrata nel corso dei volumi, ma non la condivido lo stesso

    10)Come avete scoperto il mio blog?
    Sai che non ricordo? Probabilmente avevi il bannerino nel tuo profilo SMO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.