Cinque libri da regalare ai piccoli lettori #5coseche

Buon venerdì a tutti! E buon #5cose che, iniziativa del blog Twins books lovers e che propone per ogni venerdì un post tematico, deciso tra tutti i partecipanti all’iniziativa, su 5 cose. Questa settimana parliamo di libri che regalerei a piccoli lettori e, perché no, ai bambini che vogliono avvicinarsi al mondo della lettura:

Favole al telefono di Gianni Rodari. Un libro per i lettori più piccoli, diverso dalle solite fiabe ma comunque adatto a chi impara a leggere. Quel libro da leggere ai proprio figli o nipoti e che poi potranno leggere da soli. Un modo meraviglioso e intelligente per far appassionare i bambini alla lettura.


Matilde di Rohal Dahl. In realtà un qualsiasi libro dell’autore inglese penso sarebbe un regalo meraviglioso per un bimbo o una bimba. Ho scelto però questo perché oltre ad avere una bellissima trasposizione cinematografica (Matilda sei mitica) è un libro sull’amore per la lettura, su quanto possa aiutare anche in una situazione come quella che si trova a vivere la piccola Matilde, vittima di genitori ignoranti e rozzi. Il messaggio che il libro vuole far passare è quello che le armi migliori che possiamo consegnare agli adulti di domani sono la cultura e l’intelligenza. Da regalare ai lettori che non hanno più tante difficoltà a leggere da soli.


Clorofilla dal cielo blu di Bianca Pitzorno. Per i bambini di 7/8 anni, una straordinaria fiaba ecologista, scritta negli anni ’70 e ancora di incredibile attualità. Una piccola aliena arriva sul nostro pianeta in una città soffocata dallo smog e si ritrova in un casa abitata da un botanico burbero che più burbero non si può e da due fratellini che hanno evidentemente sbagliato indirizzo.
In realtà, per età diverse, consiglio spassionatamente tutti i libri della Pitzorno, scrittrice che ha accompagnato la mia infanzia e ha contribuito a far nascere il mio amore per la lettura. Non è questo il mio romanzo preferito della scrittrice, che rimarrà sempre Ascolta il mio cuore, ma penso che Clorofilla porti con sé un messaggio assolutamente universale e che possa appassionare anche i lettori alle prime armi. Lo stile dell’autrice inoltre li abituerà a leggere libri sempre più complessi.


Un bel libro che parli di biografie di personaggi storici o scienziati. Io vi segnalo Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza di Gabriella Greyson. L’ho letto lo scorso mese e l’ho apprezzato più delle storie delle buonanotte per bambine ribelli, le figure presentate sono meno ma le biografie sono più approfondite. In questo campo le possibilità sono pressoché illimitate e possono essere lette ai bimbi più piccoli al ritmo di una storia a sera.


Un bel libro di avventura come Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne. O un altro classico della letteratura per l’infanzia. Non è mai troppo presto per insegnare a un giovane lettore o una giovane lettrice l’amore per la letteretura classica e ci sono tantissimi libri adatti. Senza entrare nel campo delle orfanelle lacrimose e campionesse di sfiga che le persone della mia età ricordano più che altro per le versioni animate, ci sono dei bellissimi libri di avventura scritti a cavallo tra il XIX e il XX secolo che possono appassionare tutti, dai più piccoli ai più grandi. Chi non vorrebbe girare il mondo in mongolfiera, almeno con la fantasia? O arrivare sulla luna a cavallo di uno strano razzo? Alimentare la curiosità dei bambini è sempre un’ottima cosa e questi romanzi, nonostante la loro età riescono ancora perfettamente nel loro compito.


Anche per questa settimana è tutto. Voi che libri consigliereste per i piccoli lettori? Fatemelo sapere in un commento!
Ci vediamo settimana prossima con il #5coseche per parlare ancora di cose dedicate al Natale!

8 pensieri su “Cinque libri da regalare ai piccoli lettori #5coseche

  1. Ciao! Il libro sulle superdonne è in wishlist, ancora non l’ho letto ma sembra molto bello, per ora ho consigliato nelle mie 5 cose che Storie della buonanotte per bambine ribelli. Bianca Pitzorno ha accompagnato anche la mia infanzia, quello che ricordo con più affetto è Polissena del Porcello *_*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.