Il book tag della fine dell’anno… leggermente in anticipo!

Incredibilmente siamo già a metà settembre, anche questo 2017 si avvia di corsa verso la sua conclusione. Nel mio girovagare per il web mi sono imbattuta in questo tag sull’anno che va via e sui libri e ho pensato di farlo anche io, dato che vivo in una perpetua mancanza di idee. Tutti i meriti e i crediti del caso vanno ad Ariel Bissett che ho già nominato da queste parti per la sua assoluta originalità e le sue idee che si distinguono dalla massa. Senza ulteriore indugio vado quindi a rispondere alle domande, buona lettura!

Are there any books you started this year that you need to finish? – C’è qualche libro che hai iniziato quest’anno e che senti di dover concludere?

Assolutamente sì, in questo momento in cui sto lentamente uscendo da un momento di famigerato “blocco del lettore” sento più che mai la necessità di portare a termine prima della fine dell’anno sia Il pazzo dello Zar di Jan Kroos (edito in Italia da Iperborea) che The Name of the Wind a.k.a. Il nome del vento di Patrick Rothfuss (edito in italia da Mondadori). Del primo ho letto quasi la metà, del secondo una cinquantina di pagine su più di 650 e quindi, probabilmente, lo riprenderò dall’inizio. La priorità va a Il pazzo dello Zar e credo proprio che lo riprenderò in mano appena concluso il libro che ho attualmente in lettura.

Do you have an autumnal book to transition into the end of the year? – Hai un libro autunnale che ti introduce alla fine dell’anno?

Devo ammettere che questa domanda l’ho capita ben poco. Anche la risposta di Ariel Bissett è strana parla di Anna dai Capelli Rossi quindi la interpreto come qualcosa di mai letto che mi ricorda l’autunno e che mi faccia passare dalle letture “estive” a quelle più consone alla fine dell’anno. Qui abbiamo un problema, io non sono la persona che in autunno si leggono libri horror/fantasy e in estate si leggono storie leggere. Io vado proprio a sentimento sul momento (e ve ne sarete accorti che io leggo praticamente SEMPRE libri fantasy) quindi non saprei cosa rispondere. Credo che il libro che mi introdurrà all’autunno e alla fine di questo 2017 sarà il primo che leggerò appena inizierà l’autunno.

Is there a new release you’re still waiting for? – C’è una nuova uscita che ancora aspetti?

Oathbringer anyone? Il treno dell’hype e partito e io ci sono a bordo. Tor, ovvero l’editore americano, sta pubblicando online gratuitamente i primi trenta capitoli del libro al ritmo di 3 alla settimana. Io sto facendo uno sforzo praticamente disumano per fingere che questi capitoli non siano lì a disposizione e resistere fino all’uscita del libro a metà novembre e la spinta decisiva me la dà il fatto che prima di leggere Oathbringer devo leggere Edgedancer, la novella ambientata dopo Words of Radiance che a quanto pare è fondamentale per seguire gli eventi del terzo libro della serie Stormlight Archive di Brandon Sanderson.

What are three books you want to read before the end of the year? – Quali sono i tre libri che vuoi leggere prima della fine dell’anno?

A parte Oathbringer (che, l’avrete capito sarà il liet motiv di questo book tag) direi che voglio leggere The History of Bees di Maja Lunde (edito in italia da Marsilio col titolo La Storia delle Api), Il racconto dell’Ancella di Margaret Atwood (e/o Alias Grace sempre della stessa autrice) e poi proseguire con la saga dell’Amica Geniale di Elena Ferante, leggendo almeno Storia del Nuovo Cognome (edito in Italia da Edizioni E/O) anche per capire se pure io verrò travolta dall’amore e l’entusiasmo per questa saga o rimarrò nel mio isolato angolino dal quale leggo il libro ma non riesco a provare un grande trasporto.

Is there a book you think could still shock you and become your favourite book of the year? C’è un libro che pensi possa shoccarti e diventare il tuo libro preferito dell’anno?

Qualsiasi libro (o meglio quasi qualsiasi) che inizio a leggere può diventare un mio nuovo libro dell’anno, così come della vita. Certo battere Words of Radiance e Exit West non sarà facilissimo, ma non mi precludo assolutamente nulla. Un forte candidato c’è già e credo abbiate capito tutti di che libro si tratti ma  io penso che i libri vadano letti con la speranza che possano diventare i nostri preferiti, così da amarli tantissimo o odiarli con la forza di mille soli (cit.) in caso deludano le nostre aspettative. Purtroppo sono fatta così, se parto con l’idea che il libro non mi entusiasmerà, passerò l’intera lettura a sbadigliarci dietro e  alla fine rimarrà sempre un libro senza infamia e senza lode.

Have you already started making reading plans for 2018? – Hai già iniziato a fare progetti di lettura per il 2018?

Direi proprio di no. Sicuramente da qui alla fine dell’anno farò una marea di progetti di lettura, di vita, per il blog e li disattenderò tutti quindi almeno per settembre mi riservo di non fare progetti di lettura. A parte leggere i nuovi libri dei miei autori preferiti che usciranno nel prossimo anno. Teoricamente anche questo sarebbe un progetto, però è talmente parte di me che viene quasi come un riflesso condizionato, un meccanismo talmente ben oliato da essere praticamente automatico.


Siamo giunti alla fine. Spero questo tag vi possa essere piaciuto e se volete potete farlo anche voi sia qui nei commenti che nel vostro blog. In particolare però vorrei leggere le risposte di Yue, Caroline e Hana (vi prego, non deludetemi per una volta che taggo le persone).

A presto e buone letture!

4 pensieri su “Il book tag della fine dell’anno… leggermente in anticipo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.