W.W.W. Wednesday VII

Torna il mercoledì e torna quindi il “WWW Wednesday” la rubrica che vi aggiorna, senza che nessuno lo abbia chiesto, sull’avanzamento delle mie letture. Sarà giunta a conclusione la telenovela “L’una e l’altra” di Ali Smith? O sarà solo un’altra puntata di questa oramai infinita storia di lettura rimandata?

Scopritelo dopo il taglio!

 

Ancora una volta vi ricordo (e voi direte anche basta, ma un minimo di introduzione serve sempre e comunque) che la rubrica si articola in tre domande a cui rispondere, ovvero:

  1.  What are you currently reading? a.k.a. Cosa stai leggendo in questo momento?
    Attualmente ho in lettura un libro e un manga, conto di finire il manga prima del libro (chissà perché). Il libro che ho in lettura (ma ho proprio appena iniziato) è L’Amica Geniale di Elena Ferrante. Alla fine ho ceduto e ho approfittato di un’offerta allucinante su Amazon.it recuperando l’intera tetralogia a circa 15 euro, sì meno del prezzo del primo volume. L’offerta è durata circa un giorno perché la notizia si è diffusa all’interno di un gruppo Facebook dedicato ai libri di cui faccio parte  e, in pratica c’è stato una sorta di assalto alla diligenza e quindi ora non è più recuperabile. Per ora ho letto circa una trentina di pagine ma posso già affermare con sicurezza che la lettura è molto scorrevole e trova il modo di mettere il lettore a proprio agio. Speriamo che nel proseguire della lettura, la storia mi possa prendere come lo stile di scrittura della Ferrante.
    Nel caso poi ve lo chiedeste, no non mi interessa assolutamente la vera identità dell’autrice. So che un “gran” giornalista l’ha scoperta ma io ho scordato il nome e non ho neanche voglia di andare a cercarlo. Ciò che mi interessa di un autore sono i suoi libri, non la sua vita; se e cosa condividere con il pubblico è una loro scelta e noi dovremmo solo rispettarla.
    Il manga che sto leggendo invece è The Black Museum – Springald di Kazuhiro Fujita. Ambientato nell’Inghilterra vittoriana è la storia di un museo di Scotland Yard e in questo caso particolare racconta le vicende di Spring-heeled Jack e il mistero della sua identità mai svelata.


  2. What did you recently finish reading? a.k.a. Cos’hai appena finito di leggere?
    L’ultima cosa che ho letto è stata una graphic novel, inedita in Italia, dal titolo Monstress di Marjorie Liu e Sana Takeda. Come sono arrivata a questa lettura? Non ho letto recensioni entusiaste, non ho sentito pareri di alcun tipo è stato un vero e proprio “momento di profondità” da parte mia (vi ho già parlato di questi miei momenti in cui dimostro di essere una persona seria che prende decisioni in base a riflessioni molto profonde), ovvero sono rimasta incantata dalla copertina.
    In un mondo che non è il nostro e nel quale è in corso una guerra tra le varie specie che lo abitano si svolge la vicenda di Maika Halfwolf, la protagonista della nostra vicenda, un’adolescente in cerca di sopravvivere alla guerra che la circonda e alla creatura che vive dentro di lei e sembra essere un mostro guidato dalla fame e pronto a distruggere tutto ciò che la circonda.
    Mi è piaciuto?  Su Goodreads (ehi sì, ho Goodreads adesso, volete darci un’occhiata? Mi trovate qua!) gli ho dato 4 stelle su 5, anche se devo ammettere che questo sistema di valutazione, dal mio punto di vista, è abbastanza limitante. Nonostante i toni molto scuri (sia come disegno che come storia) questa graphic novel mi ha convinto molto più delle ultime che avevo letto sia dal punto di vista della storia, anche se qui siamo vicini al limite di disperazione e storia senza un filo di speranza che io sono in grado di sopportare, che del disegno (e poi scopri che la disegnatrice è giapponese e tutto torna, anche se i suoi disegni sono molto lontani dal tratto tipico dei manga) con queste atmosfere steampunk che sono spesso e volentieri il mio punto debole. Dopo questo primo volume sono assolutamente convinta di volerlo proseguire, attendendo l’uscita del secondo volume in terra statunitense.
    Prima di leggere Monstress però ho letto un’altra cosa. Lo so che, solitamente, se durante una settimana leggo più di un libro/fumetto parlo solo dell’ultimo letto cronologicamente ma in questo caso è giusto parlare anche della penultima lettura.
    Ce l’ho fatta, ci ho messo meno di 2 mesi ma alla fine ho concluso L’una e l’altra di Ali Smith e il libro mi è piaciuto. Possiamo quindi affermare che ho impiegato quasi 6 settimane per leggere le prime 30 pagine e due giorni per leggere tutto il resto. L’una e l’altra è un romanzo o meglio è una storia formata da due novelle che sono strettamente interconnesse e raccontano una la storia del pittore Francesco del Cossa, che l’autrice immagina essere una donna che per tutta la sua esistenza ha finto di essere un uomo e l’altra parla di George, un’adolescente inglese dei nostri giorni che affronta il lutto per la perdita della madre, avvenuto pochi mesi dopo una loro vacanza in Italia fatta apposta per andare a vedere una delle opere più famose del Cossa. Di più non posso e non voglio dirvi.
    Mi è piaciuto?  Nonostante le fortissime difficoltà iniziali devo ammettere di aver apprezzato tanto la storia. Delle due novelle come storia ho preferito quella di Francesco del Cossa ma come stile ho preferito quella di George. Capisco che le scelte stilistiche siano volute, giustificate e consistenti ma quella profusione di due punti è stata veramente ostica da buttar giù.
    Una nota, sia l’edizione originale che quella italiana presentano la particolarità di essere state stampate in due versioni diverse, in cui l’ordine delle novelle è scambiato. Io sono convinta che, se avessi avuto la copia con la novella di George come prima, avrei avuto meno difficoltà nella lettura.
    Sono contenta però di non essermi arresa e di aver finito il libro perché, se avessi deciso di accantonarlo, mi sarei persa una lettura originale con diversi spunti di riflessione (anche se non proprio quelli che mi aspettavo prima di iniziare la lettura).


  3. What do you think you’ll read next? a.k.a. Cosa pensi di leggere in seguito?
    Credo proprio che le mie prossime letture segneranno il ritorno ai miei amati libri fantasy. Quindi spazio a The Black Prism di Brent Weeks, giusto perché altrimenti poi leggo tutto ciò che ho di Brandon Sanderson e devo aspettare fino alla fine del 2017 per leggere Oathbringer (il terzo volume di The Stormlight Archive) anche se giusto ieri è uscito Arcanum Unbounded ed è già sulla via di casa, ma è una raccolta di storie brevi quindi, al massimo, creerà ulteriore curiosità per i libri che devono ancora uscire.
    Inoltre credo proprio che leggerò Storie di un’attesa di Sergio Algozzino, graphic novel che ho comprato allo scorso Lucca Comics e che l’autore mi ha autografato con un bellissimo acquerello.

Per oggi è tutto, ci vediamo mercoledì prossimo con un altro aggiornamento, non richiesto, sulle mie letture. A presto!

Disclaimer: Il “WWW Wednesday” è stato creato dal blog Should be reading e io l’ ho trovato, in italiano, sul blog di Spiccycullen.

2 pensieri su “W.W.W. Wednesday VII

  1. Cercavo proprio una testimonianza di qualcuno che avesse cominciato con “Eyes”…deve essere un incubo, in effetti. Complimenti per la perseveranza!
    Io ho amato moltissimo il romanzo, ma non ringrazierò mai abbastanza l’omino sottopagato di Bookdepository che mi ha mandato la copia con prima “Camera”.

    • Ho iniziato il libro armata delle migliori intenzioni, poi ho pensato che servisse più concentrazione per leggerlo, poi ci ho messo il segnalibro e ho iniziato a leggere altro, altro e altro ancora fino a che non mi sono imposta che il libro andava finito. Se non ci fossi riuscita questa volta, l’intenzione era quella di leggere prima Camera.
      Credo che il mio giudizio del romanzo, che mi è piaciuto ma quest’anno ho letto altro che mi è piaciuto molto di più, sia anche dovuto a questa difficoltà di lettura di Eyes (anche se poi la storia delle due è la mia preferita).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.