Best & Worst: October 2016

In questo inizio (possiamo ancora considerarlo inizio?) estremamente frenetico di novembre riesco a ritagliarmi un attimo per ammorbarvi ancora una volta con la rubrica di questo meno attesa dell’universo ovvero i preferiti 2.0 noti anche come best & worst. Sì io e Yue (sì proprio lui di SayAdieutoYue) anche questo mese vi raccontiamo i nostri preferiti (e non) letterari (e non) e per una volta siamo entrambi in un mostruoso ritardo, della serie mal comune mezzo gaudio XDDDD

prova3

Il meglio del mese, che ha sforato nel primo giorno di novembre è stato senza alcun dubbio il Lucca Comics  and Games, edizione 2016, quella del record polverizzato di visitatori paganti e di presenze. Non sto qui a farvi un polpettone sentimentale sul significato che questa fiera assume per me (ed è quasi totalmente slegato alla fiera stessa) ma voglio parlavi del fatto che quest’anno sono riuscita ad avere gli autografi che volevo (e qualcuno in più). Ho incontrato Kaoru Mori ed è stato come realizzare un sogno, mi ha disegnato Dorothea di Emma (su instagram potete vedere la foto), ho incontrato e ricevuto l’autografo del sensei Fujita che, al contrario della Mori, è super espansivo e girava per la fiera a fare acquisti. Infine ho incontrato Brandon Sanderson e ho avuto il piacere di seguire due incontri a cui ha partecipato e di cui vi parlerò appena troverò un attimo di tempo per riordinare le idee (e sarò a casa e non avanti e indietro come una trottola). Sanderson è stato molto gentile ma anche curioso, voleva che gli ponessimo delle domande (ne consegue momento di imbarazzo inenarrabile) ed è rimasto colpito dal fatto che avessi letto The Way of Kings in inglese. Mi ha fatto l’autografo con dedica proprio sulla mia copia di The Way of Kings e di questo devo ringraziare l’editore italiano di Sanderson, ovvero Fanucci, perché avrebbe benissimo potuto dirmi che no, dovevo farmi autografare uno dei suoi libri pubblicati da loro.
Comunque tra autografi, conferenze, file chilometriche e infinite, cosplayer, amici, rum, rotolini e castelli di lego mai visti prima, Lucca è stata senza dubbio il meglio di ottobre.


prova7

 

La sorpresa di ottobre è senza dubbio la “fiction” Rai I Medici. Immagino già le reazioni oltraggiate ma per me sono stati una sorpresa. Sono una serie perfetta? No. Il doppiaggio ti piace? No. È una ricostruzione storica fedele della storia della vita di Cosimo de Medici? Assolutamente no (c’è tanto di avviso su questo punto). D’altro canto c’è Richard Madden (che per tre quarti del tempo ha questa espressione stitica ma noi gli vogliamo bene lo stesso), c’è Brunelleschi drama queen assoluta, c’è la cupola autoportante e c’è una rappresentazione delle donne che le rende protagonisti e più concentrate degli uomini. Gli uomini sono trascinati da passioni e bassezze, le donne sanno cosa fare. Io sono del Team Contessina sempre e comunque ed è sempre bello vedere un personaggio ricordare a tutti che una donna non ha bisogno di fare figli per essere fondamentale all’interno di una famiglia e di una società. Così buttato lì, perché nel 2016 ce ne dimentichiamo.
Domani finisce e io non credo di riuscire a vederla, la recupererò su RaiPlay perché sono curiosa di vedere se la ship della fiction (Cosimo X Cupola) riuscirà a realizzarsi.
Sì è stata confermata per una seconda stagione e sì, è divertentissimo vedere inglesi e americani impazzire per una volta alla ricerca di torrent e link per vedere la puntata.


Niente worst, niente meh, nessuna delusione. Appuntamento a dicembre per vedere come è andato novembre. Diciamo che nonostante il mio girovagare di questi giorni ho già letto diverse cose e qualcuna potrebbe finire da queste parti.
Il wrap up non arriverà prima di questo fine settimana, purtroppo mi sarà impossibile scriverlo nei prossimi giorni e il prossimo  W.W.W. Wednesday sarà qualcosa di scritto primo (insomma non saranno passati 7 giorni tra lo scorso e il prossimo)

Buone letture a tutti! Fatemi sapere quali sono state le vostre letture/visioni/esperienze preferite in un commento, dai dai, sarebbe carino discuterne insieme!

 

11 pensieri su “Best & Worst: October 2016

    • Mi rendo conto da sola che la documentazione per la serie non è stata delle più serie e approfondite eppure non ho mai visto il furor di popolo per serie dello stesso tipo ma di produzione estera. Non credo assolutamente che l’intenzione di autori e produzione fosse quella di ricreare un affresco familiare storicamente accurato altrimenti le scelte sarebbero state assolutamente differenti, a partire dal casting. Io guardo la serie e mi diverto sapendo benissimo che la storia non è andata a questo modo.

      • Capisco che possano non essere contenti, d’altra parte per qualsiasi cosa c’è sempre una o più persone non contente del risultato ottenuto. I più contenti su quelli della Rai che con uno sforzo contenuto hanno ottenuto un ottimo risultato in termini di pubblico (hanno anche un fandom) e hanno venduto la serie in diversi paesi nel mondo. La totale fedeltà storica alla vicenda non credo glielo avrebbe permesso. Questo non implica il fatto che i fiorentini non possano lamentarsi, è un loro diritto e il modo migliore che hanno per andar “contro” la serie è non vederla; sappiamo tutti che il modo migliore per far fallire un prodotto televisivo non è criticarlo aspramente ma privarlo degli ascolti.

      • Spero vivamente per loro che trovino metodi migliori con cui impiegare il loro tempo. La vita è piena di cose da fare, di luoghi da vedere, di cose positive da esplorare per perderla a imbruttirsi e criticare ciò che non ci piace. Anche io aspetto il sequel, se non mi piacerà farò quello che faccio con tutto ciò che non mi piace, smetterò di seguirlo.

  1. Ciao! Che bella la tua esperienza al Lucca Comics! 🙂 Per quanto mi riguarda ho partecipato a un festival di letteratura per ragazzi nella mia città, il festival Tuttestorie, ed è stato molto interessante e divertente (c’era una mostra “interattiva” sull’autore Roald Dahl). Sul fronte serie tv ho recuperato 11/22/63, tratta da un romanzo di Stephen King, scrittore che ultimamente sto rivalutando. A te piace?

    • King non rientra nei miei gusti, sarà lo shock da visione di IT quando avevo 6 o 7 anni (da qui l’atavico odio per i clown). In diversi mi hanno consigliato 11/22/63 vedrò se riesco, prima o poi, a vedere almeno la prima puntata. Ho visto però diversi film tratti dai suoi liberi e ho un paio di suoi libri a casa ma proprio non riesco a farmi venire la curiosità.
      I festival della letteratura per ragazzi spesso sono molto più curati di quelli per gli adulti. Del Lucca Comics tornerò a parlare (ho un sacco di pagine di appunti sull’incontro dei maghi del Fantasy tra Sanderson e Terry Brooks è stato uno spettacolo veramente imperdibile, specie per gli amanti dei libri con le mappe)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.