Best & Worst: June 2016

Vi avevo detto che io e quel genio del male di Yue (sì proprio lui, il misterioso essere umano che scrive su SayAdieutoYue) avevamo parlato e deciso del destino dei preferiti. In un post precedente avevo anche fatto cenno che sarebbe arrivato qualcosa di nuovo a sostituire (solo per questo mese ad affiancare) i preferiti del mese. Abbiamo spremuto a fondo le nostre (scarse) meningi e il risultato è stato quello che vi apprestate a leggere ovvero il meglio e il peggio del mese appena passato.
A questo punto qualcuno potrebbe obiettare che questo è semplicemente un aggiungere le delusioni ai preferiti. Non proprio. Diciamo che, in questo spazio, parleremo di ciò che ci è piaciuto e di ciò che proprio non ci è andato giù durante il mese precedente senza alcuna schematizzazione. Se, per esempio, il mese scorso ho amato alla follia un film e ho visto una serie TV che definire orrenda sarebbe fargli un complimento, allora parlerò solo di quello, senza dover per forza trovare qualcosa che mi sia piaciuto in categorie ben definite. Ora però, dato che credo che questa spiegazione stia rendendo le cose ancora più incomprensibili andiamo col post, partendo da ciò che, per me, è stata la cosa migliore del mese appena passato!

prova3

Una delle cose migliori del mese passato è stata il riprendere a leggere a ritmo serrato. Purtroppo giugno è stato il mese in cui  non c’è stata la lettura che mi ha lasciato a bocca aperta, quindi il meglio del mese non è un libro. Il mio best of the month è musica. Per la precisione la colonna sonora della sesta stagione di Game of Thrones composta da Ramin Djawadi. Anche se non siete fan delle serie, se provate ad ascoltare non tanto lo strasentito e abusato Main Theme, ma “Light of the Seven”  è secondo me una composizione assolutamente geniale. Sarà che io sono una musicista (va be’, più o meno), sarà che adoro le colonne sonore ma erano mesi che non ascoltavo qualcosa che mi piaceva così tanto (e non coinvolgeva il trash più assoluto, che è una delle mie grandi passioni credo che oramai lo sappiate tutti).


prova4

Attenzione Rant in 3..2…1…
Vorrei proprio sapere cosa mi è saltato in mente il giorno che ho deciso di spendere 0.99 € per leggere La moglie del Califfo di Renée Ahdieh, seriamente con 99 centesimi più uno ci compravo 5 goleador e non questa cosa. In teoria questo libro è un retelling de Le Mille e una Notte, in pratica la sua lettura è stata (per me) sconclusionata, improduttiva e inutile. Decidi di scrivere una storia che si basa su Le Mille e Una notte e al suo interno c’è una storia e mezzo? Seriamente? NO. Non ci siamo proprio. Tralasciando il fatto che si colloca tra i romance più brutti che io abbia letto (anche se non sembra ho quello giusto “qualche” Historical Romance) e che questi si innamorano e non si capisce perché, che lui non è cattivo e sanguinario e non ammazza le mogli perché è cattivo ma per il bene della sua città e scrive a tutte le famiglie una lettera di scuse che non spedisce mai (tranne quella per la protagonista che è indirizzata direttamente a lei e interrotta a metà perché decide di salvarla),  la cifra di quanto io abbia trovato brutto questo libro è data dal fatto che questo è il primo libro di una serie composta da due e finisce con una sorta di cliffhanger ma, per quanto mi riguarda, non ho nessun interesse a sapere come va a finire. Possono svanire tra le sabbie del deserto e come loro unica traccia lasciare il file sul fondo del mio lettore ebook.
Il file DEVE rimanere a monito perenne “Non fidarti mai delle recensioni positive e del prezzo basso. Mai (magari non fidarti anche dell’editore XDDD).


 

Per questo mese abbiamo finito. Niente sorprese o delusioni. Ci vediamo a luglio!

 

 Sfondo dei vettori disegnato da Freepik

5 pensieri su “Best & Worst: June 2016

  1. Questo post non compare nel mio lettore di WP, chissà come mai?!
    Ramin Djawadi l’ho apprezzato molto nella ost di Person of Interest.

    • Non saprei. So solo che è da un paio d’ore WordPress sembra proprio non andare. Non mi ha condiviso il post su Facebook e mi sono accorta che c’era questo commento perché mi è arrivata una mail, nelle notifiche di Wp non è proprio arrivato nulla.

Rispondi a MariaSte Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.