I preferiti di MariaSte XXIII: Maggio 2016

Questo mese, decisamente in maniera più puntuale, torna la rubrica meno amata del mondo: ovvero i preferiti!
Se qualcuno passa qui di solito avrà notato che da un po’ sto scrivendo tutti i giorni per la #everyday inspiration. Ma per i preferiti si trova sempre tempo.

Se volete leggere altri  preferiti andate di corsa a leggere il blog di quel losco figuro di Yue che posta su SayAdieutoYue e che scrive anche di altro.

Buona lettura!

Continua a leggere…

Day Fourteen: Recreate a Single Day

Il giorno della mia laurea è stato il giorno più bello e al contempo più terrificante della mia vita. L’ansia, la fatica, gli ostacoli, gli errori, le cadute e le risalite, tutto mi aveva condotta a quel momento. Il risveglio con l’ansia, il prepararsi, il non voler neanche ripetere. La nausea, l’arrivo in facoltà con largo anticipo e l’attesa.
Poi il momento fatidico, i passi incerti, il microfono che non funziona, i tentativi per sistemarlo che fanno saltare l’impianto video. L’impianto video che torna e la tesi ripetuta urlando davanti a pochissime persone. Le domande.
Di nuovo l’attesa.
Infine la proclamazione e la firma, la fine di un percorso. Le congratulazioni e i fiori. Le lacrime di gioia e liberazione. La fine e l’inizio.
Il ritorno a casa e le telefonate per avvisare i parenti. Le persone care accanto.
Il cielo era ancora chiaro quando sono andata a dormire, consapevole che quella giornata sarebbe stata irripetibile. Magari ce ne saranno di migliori, ma mai come il giorno in cui ho vomitato l’anima però sono diventata Dottore Magistrale in Chimica.


 

Disclaimer: Continua la mia sfida con la #everyday inspiration di WordPress. In teoria dovrei scrivere per 20 giorni di fila… Giorno quattordici. Il ritorno dei temini stupidi. Ma apprezziamo lo sforzo.