Day Nine: Writing and Not Writing

 

Non sono una scrittrice di professione e sul blog scrivo poco quindi oggi devo usare il piano B (regolarmente concesso da WordPress) ovvero “Se avessi una macchina del tempo che ti concedesse più tempo, come organizzeresti le tue giornate? Cosa faresti col tempo in più?”

Non so come dire, io non vorrei del tempo in più perché conoscendomi riuscirei a sprecarlo. Quindi meglio tenermi il poco che ho. Per quanto possa sembrare affascinante in linea teorica tutta questa faccenda dei viaggi temporali, a conti fatti a me fa un po’ paura, perché sono convinta che per ottenere qualcosa in più (in questo caso il tempo) si debba pagare un prezzo troppo alto.
Poi, se avessi del tempo in più, sono sicura farei quello che già faccio. Mi perderei in mille cose inutili, per arrivare a fare ciò che devo fare all’ultimo momento. Sono una procrastinatrice cronica e avere più tempo a mia disposizione renderebbe solo le cose peggiori. Certo avrei più tempo per leggere (giusto settimana scorsa ho perso la cognizione del tempo e sono rimasta sveglia fino alle tre a leggere) ma, a conti fatti, preferisco rimanere così come sono.

Mi spiace, rifiuto l’offerta della macchina del tempo e vado avanti, cercando di migliorare le mie abitudini e di non arrivare sempre all’ultimo momento.


Disclaimer: Continua la mia sfida con la #everyday inspiration di WordPress. In teoria dovrei scrivere per 20 giorni di fila… Giorno nove. Dal titolo pensavo fosse tipo un giorno di pausa e invece nulla. Peccato.

A domani.