Day Seven: Let Social Media Inspire You

 

Oggi il “Signor WordPress” mi ha messo davanti 5 tweet e mi ha chiesto di lasciarmi ispirare da uno di loro per parlavi di qualcosa. Il tweet che ho scelto è questo:

Mi rispecchio in maniera totale in questo tweet perché di natura sono volubile. Timorosa ma volubile. Ho aspettato i primi capelli bianchi (giunti per carità in età precoce) per cambiare colore di capelli ogni volta che mi andava, esplorando svariate sfumature di rosso prima e castano poi (no, bionda non mi faccio, con le sopracciglia nere che mi ritrovo non è il caso, se non voglio spaventare i bimbi) giusto per fare un esempio. So, sin da piccola, che cambio idea facilmente, che mi “innamoro” di cose per poi disinnamorarmi facilmente. Non potrei mai fare un tatuaggio, mi stancherei in fretta e impazzirei per riuscire a toglierlo, ne sono certa.
Potrò sembrare superficiale, forse lo sono per quanto riguarda gli oggetti, ma faccio una profonda distinzione tra ciò che mi tocca e ciò che mi sfiora. Gli affetti, i rapporti, i traguardi, gli errori, le vittorie e le sconfitte, solo questi meritano di restare, di mettere radici il resto, per quanto mi riguarda, può volare via. I tweet si possono cancellare, i tatuaggi pure (anche se con più difficoltà) ma preferisco avere sulla pelle qualche segno o cicatrice rispetto a un disegno che sono sicura prima o poi inizierei ad odiare. Sia chiaro che questo non è un giudizio sui tatuaggi o tantomeno sui chi decide di tatuarsi, sono io che proprio non ce la faccio, cioè sono una che riesce a farsi richiudere i fori delle orecchie regolarmente, ma dove voglio andare XD


Disclaimer: Continua la mia sfida con la #everyday inspiration di WordPress. In teoria dovrei scrivere per 20 giorni di fila… Giorno sette. Detto con sincerità, oggi è uno di quei giorni in cui ho scritto con somma fatica.

A domani.