I preferiti di MariaSte XIX: Gennaio 2016

Anno nuovo, rubrica vecchia! I preferiti (di cui non importa una mazza a nessuno) sono di nuovo qua per un nuovo anno di inutilità che piacciono a me. Come sempre vi ricordo questo appuntamento (teoricamente) mensile è in collaborazione con quel losco figuro di Yue che posta su SayAdieutoYue.

Buona lettura

 

La serie: The X files Series 10
Gennaio non è stato un mese ricco di serie tv*, se avessi visto molto altro probabilmente non sarebbe stato questo il mio telefilm preferito del mese (che poi serie, ho visto una puntata e mezzo) e possiamo ben dire che si trova qui prima di tutto per motivi fortemente sentimentali e adolescenziali. Della serie ritrovarsi davanti alla tv piccola (e con piccola intendo 19 pollici) da sola prima di andare a dormire che il giorno dopo c’era scuola (le medie ndMe) a coprirmi la faccia perché gli alieni mi facevano senso ma non riuscire a smettere di seguire le avventure di Mulder e Scully (e scippandoli abbbbbestia prima di avere la benché minima idea di cosa fosse una ship) perché mi piacevano troppo.
Tot. anni dopo la sensazione c’è stata tutta, lo shippare idem, e le urla contro i complottari più forti che mai (grazie a anni su internet). So che a molti non è piaciuto, a me è proprio venuto il magone e quindi si trova qua. Spero che le puntate seguenti non mi deludano (a trovare un attimo di tempo a vederlo).

Coefficiente Harmony: Paranormal? XDDD

*Diciamo la verità i mesi invernali sono tutto un susseguirsi di ansi… gare di sci alpino di cui sono appassionata e le serie tv sono quelle che vengono sacrificate.

Il libro:  Ex aequo Station Eleven di Emily St.John Mandell e The Goblin Emperor di Katherine Addison. Due libri in inglese, uno sci fi alquanto anomalo e un fantasy. Mi sono piaciuti tanto per motivi diversi da non essere stata in grado di scegliere. Uniti secondo me da un leggerissimo filo in comune. Ma cosa avranno in comune un libro su cosa accade dopo l’Apocalisse con uno sul peso del potere che piove in testa a ragazzino da sempre schernito e isolato?
Restate su questi schermi e lo scoprirete (forse).

Il film:  Rush di Ron Howard. Ancora una volta regina del tempismo, ancora una volta grazie Netflix. Non ho molto da dire su questo film se non che sono rimasta molto colpita e non solo dal fondoschiena di Chris Hemsworth, anzi ho di gran lunga preferito il Niki Lauda di Daniel Brühl. Una storia della F1 che non c’è più e non ho mai potuto vedere, quando si accendeva il motore e c’era sempre il 30% di possibilità di non spegnerlo da soli.

La canzone: Smooth Chriminal nella versione dei Two Cellos. Il mio amore per il suono del violoncello è quasi patologico e nonostante il duo croato distrugga archetti come io cambio guanti in nitrile in laboratorio, li trovo a loro modo geniali e penso che Smooth Criminal sia una delle loro canzoni più riuscite. Li avevo scoperti proprio con questa canzone nella versione apparsa ai tempi su Glee, che già non seguivo più, ma senza supporto vocale è ancora più coinvolgente.

L’oggetto: dopo averla provata rimane nei preferiti la mia macchina fotografica, una mirrorless Sony. Io sarò pure una schiappa a fare le foto, ma lei se la cava pure senza di me XDDD

Il cibo: Pretzel o Brezel o Brezen. Una roba buonissima, a Vipiteno l’ho mangiato caldo con formaggio e speck. Addio mondo, benvenuta bontà assoluta. Ma anche senza speck, io li amo talmente tanto che mi accontento di quello del Lidl, quindi immaginate la mia goduria a mangiarlo a casa sua e fatto come si deve.

E anche questo mese l’abbiamo portato a casa, anche se con un po’ di ritardo. Ci vediamo a marzo!

4 pensieri su “I preferiti di MariaSte XIX: Gennaio 2016

  1. “Una storia della F1 che non c’è più e non ho mai potuto vedere, quando si accendeva il motore e c’era sempre il 30% di possibilità di non spegnerlo da soli.”
    Ma se hai visto l’ultimo anno di F1 di Webber, che una volta sì e l’altra pure la gara la finiva in modo anomalo, per essere eufemistici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.