I preferiti di MariaSte XVIII: Dicembre 2015

Tecnicamente dicembre non è finito, ma per una volta non voglio postare i preferiti che è pure finito il mese successivo. Al solito questa rubrica va avanti (da parte mia più che altro zoppicante) in collaborazione con quel losco figuro di Yue che posta su SayAdieutoYue.

Enjoy!

La serie: Jessica Jones
Premessa: Sì ho rinnovato l’abbonamento a Netflix e ho intenzione di farlo per altro tempo.

Pur non arrivando ai livelli di Daredevil, ho apprezzato molto questa serie seppure non sia stata un costante crescendo. Tennant nel ruolo del cattivo psicopatico lo trovo “refreshing” perché per molti troppo legato all’immagine di Ten (che so essere il dottore più amato dalla fan, tranne me credo) però penso che rispetto al già citato Daredevil manchi qualcosa. Anche la sigla, che a un primo ascolto mi piaceva moltissimo, ha iniziato dopo un po’ ad avere qualcosa di irritante. Direi più che altro una serie con buoni intenti ma con uno svolgimento che poteva essere sviluppato in maniera migliore.
Allora perché è tra i preferiti? Perché il resto che ho visto non era comunque a questo livello.

                                                                  “Jessicaaaaaaaaaaaaa”

Coefficiente Harmony: Mah…Direi più che altro Erotical Romance (o distruzione di arredi)

PS: Se invece siete degli shipper di River e del Dottore, guardate il Christmas Special di Doctor Who. E piangete, piangete tanto con me e urlate Moffat al cielo col pugno (più o meno quello che faccio io a ogni puntata.

PS2: Se volete leggere una vera recensione su Jessica Jones, il blog di Gardy è quello che fa per voi.

Il libro:  Niente libro questa volta. Questo non voglia dire che io non abbia letto, ma in extremis la mia lettura preferita del mese di dicembre è stata la raccolta di racconti presente sull’ultimo numero uscito di Internazionale. Una panoramica sulla letteratura giapponese che mi è piaciuta molto (nonostante Murakami). Menzione d’onore per il fumetto inquietante oltre misura. Io non ho un buon rapporto con i volatili, specie corvi e cornacchie e quindi l’inquietudine è cresciuta a dismisura.

2015-12-31 13.12.57
Questa foto è fatta col cellulare e di corsa. #grandefotografa

Se vi interessa potete recuperarlo, visto che Internazionale rimarrà in edicola fino al 7 gennaio prossimo.

Il film:  Dicembre mese dei film di Natale. Film di plastica del pomeriggio che si diffondono come un’epidemia sulla maggior parte dei canali televisivi. I film che sono oramai “leggenda” come i Blues Brothers o Una poltrona per due, La storia fantastica o ancora i film Disney. Di questi ne ho visti tanti in questo mese, al cinema non ho visto nulla, neanche Star Wars (esatto, neanche quello anche perché non vado a vedere il film senza aver visto gli altri). Non c’è un film preferito in questo mese di dicembre. C’è però la consapevolezza che la categoria dei film da queste parti è sempre la più ostica.

La canzone:  Hello di Adele. In questo caso più che per passione e “innamoramento” nei confronti della canzone proprio perché sono stata “perseguitata” dalla stessa. Ovunque andassi la sentivo (o qualcuno la stava canticchiando). Direi che è una canzone di successo che mi piaccia oppure no.
In realtà penso che la canzone sia in pieno stile di Adele e quindi, almeno per me, bisogna essere dell’umore giusto per ascoltarla e apprezzarla in toto.

L’oggetto: in uno slancio di fiducia la mia nuova macchina fotografica, che a partire dai prossimi giorni sarà messa alla prova. Niente reflex (e chi ha tempo di fare un corso di fotografia) in un enorme slancio di fiducia ho preso una mirrorless e vediamo se riuscirò a fare qualche foto decente.

Il cibo: (attenzione qui ci si bulla senza ritengo e senza motivo) Senza dubbio la Bûche de Noël che ho fatto questo Natale. Delizia piena di cioccolato che mi ha portato inaspettati complimenti anche da gente che di mestiere fa il pasticcere. Sì sono pessima, mi vanto del nulla, però è veramente piaciuto a tutti quelli che lo hanno mangiato.
Il problema è solo uno: se non vi piace il cioccolato questo non è il dolce per voi.

Bonjour à tout le monde. Je suis la bûche de Noël

Al prossimo anno! Buone feste a tutti!

 

8 pensieri su “I preferiti di MariaSte XVIII: Dicembre 2015

  1. Il 23 ho iniziato il mese di prova gratuito di Netflix e mi sto guardando Jess. Anche io sono intenzionato a proseguire, infatti sto tentando di trovare altra gente e fare l’abbonamento da 4.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.