I preferiti di MariaSte III: settembre 2014

Anche settembre è finito… è incredibile come vola via il tempo e a parte un post programmato sono stata fortemente latitante però i post promessi nei preferiti di agosto arriveranno, prima o poi, ma arriveranno.
Per rimediare, e farmi perdonare, ecco quindi a voi i miei preferiti di settembre. Vi ricordo che con me è tornato il mio compare di malefatte Yue sul suo blog Say Adieu to Yue e questo mese è stato anche più bravo di me! I suoi sono già on line! Inoltre se volete unirvi a noi in questo simpatico giochino siete i benvenuti, non dimenticatelo mai.
Ma bando alle ciance, che di tempo libero ne ho proprio poco e passiamo alla parte interessante…

Continua a leggere…

I buoni propositi di lettura di MariaSte reloaded: Trent’anni e li dimostro di Amabile Giusti vs Trent’anni e li dimostro di Amabile Giusti

No, non mi sono bevuta il cervello. Non ho riletto Trent’anni e li dimostro e ne voglio parlare di nuovo. Quel libro non esiste più, cioè non è più in vendita. Esiste un altro Trent’anni e li dimostro con la stessa immagine di copertina e della stessa autrice, la calabrese Amabile Giusti.
Non cambia la sostanza, non cambia il genere (questo è un romance fatto e finito che ha avuto il dono della dignità di libro e non di Harmony) ma la storia è diversa. Uguale ma diversa.
La protagonista è sempre quella calamita per sfighe varie ed eventuali di nome Carlotta Lieti ma, come se fosse confermata la teoria degli universi paralleli anche se solo in ambiente letterario, che ha come coinquilino quel grandissimo stronzo di Luca Morli, una madre da plotone di esecuzione e una sorella presunta stronza.

Attenzione da qui in poi si parla come se chi legge avesse finito il libro quindi, se non volete spoiler fermatevi pure qua.

Continua a leggere…

Pensieri in libertà IV: delle novità che porta con sé il mese di settembre.

Sin dall’infanzia per me è settembre il mese in cui inizia l’anno, probabilmente perché legato all’inizio della scuola; indubbiamente anche perché finisce l’estate e tutte le cose tendono a prendere una forma diversa, per certi versi più ordinata per altri più “noiosa” rispetto all’estate. Si fanno a volte dei buoni propositi (della serie dopo un estate di eccessi questo autunno mi do una calmata), per poi disattenderli in maniera sistematica.
Settembre sembra quasi essere per sua natura foriero di novità e io ne avevo un disperato bisogno e non mi ha delusa.
Settembre quest’anno segna per me l’inizio di un periodo nuovo, fortemente impegnato e che porterà a cambiare un po’ di cose. È la vita e andrà a riflettersi sul blog, ma non in maniera drastica. La mia lentezza (pigrizia) è, a chiunque legga questo piccolo spazio,  nota quindi non si noterà praticamente la differenza. Semplicemente ho deciso di darmi delle scadenze e programmare i post. Tutto qua. Chi lo sa, magari in questo modo potrei anche scrivere di più!
Uno è già pronto e lo potrete leggere in settimana riguarda una delle anticipazioni che avevo dato riguardo sempre nel famoso post dei preferiti!
A questo punto qualcuno potrebbe essere curioso e si aspetta che io racconti tutto ma, come del resto faccio sempre da queste parti, preferisco tenerle tutte per me, tranne una. Chi mi segue su instagram lo sa già, per tutti gli altri ho iniziato, lo scorso mercoledì,  un corso di russo.

 

Non c’è scritto niente di che, è solo un dialogo tra una ragazza italiana che va all’università a Mosca e si presenta in un ufficio e un’insegnante.

Sì russo. Mi ispirava, il corso era gratuito e mi sembrava un’opportunità da non perdere. Anche se poco, conoscere una lingua straniera in più non è mai un male (certo magari avrei dovuto fare tedesco prima, ma i corsi partivano dal livello B1 e io non vado oltre einz, zwei polizei) e poi è strana e a me piacciono le cose “strane” e, soprattutto, mi piace mettermi alla prova. Un modo come un altro per tenermi allenata, per impormi nuove sfide e nuovi stimoli. Per un periodo quindi mi troverò a viaggiare, molto di frequente. Questo potrebbe essere positivo per il blog, perché la lettura sarà la mia compagna durante gli spostamenti.
A voi settembre ha portato/porterà qualche novità? O è solo il ritorno alla quotidianità?

 

PS:

A proposito di sfide e stimoli, *momento autopromozione ON* se vi piacciono i manga seguite mangabasealpha (sempre qua su wordpress), un nuovo blog in cui potrete trovare le line up dei magazine giapponesi, la classifiche dei manga più venduti in Giappone e alcune news al quale collaboro, ne vale la pena! *momento autopromozione OFF*

 

I preferiti di MariaSte II: agosto 2014

Vi è piaciuto il primo appuntamento con questa rubrica vero?
Ragion per cui sono tornata con i preferiti di agosto e con me è tornato il mio compare di malefatte Yue sul su blog Say Adieu to Yue.
Quindi con una dose di motivazione e determinazione extra che non sia bene da dove arrivino, eccomi pronta ad ammorbarvi con l’accozzaglia di cose che mi sono piaciute di più durante il mese appena passato!


La serie TV: Outlander (StarZ) tratto dalla serie di romanzi di Diana Gabaldon (in italiano La Straniera). Su questa serie ho letto da una parte recensioni terrificanti e terribili, dall’altra persone che si lanciavano in lodi sperticate. Avendo io interrotto la serie di libri a metà del primo (perché ho avuto il buon senso di leggermi un riassunto generale della storia e ho strabuzzato gli occhi innumerevoli volte perché, secondo me alcune cose non avevano senso) non mi lancerò di certo in lodi sperticate sulla trama, la recitazione, la realizzazione tecnica. L’ho iniziato a guardare SOLO per due motivi:

Continua a leggere…